Enrico Cacciatori

Studio:

 

Comincia a studiare chitarra classica nel 1998 presso l’istituto musicale G.B. Somis con il Maestro Alberto Vacchiotti.

Con lui, nel 2003, passa allo studio della chitarra elettrica, sua nuova grande passione, che prosegue fino al 2008, anno della sua uscita dall’Istituto. 

Dopo alcuni anni di pausa, in cui si dedica allo studio autonomo anche della chitarra acustica, nel 2012 riprende privatamente con il Maestro Tony de Gruttola a Torino. 

Nel 2018 si iscrive ufficialmente all’accademia musicale Lizard, nella sede di Torino diretta da quest’ultimo, e consegue a giugno i primi due livelli di qualifica in chitarra elettrica Hard Rock ed Heavy Metal a pieni voti, in vista del diploma professionale. 

 

Esperienza come chitarrista:

 

Nell’adolescenza, insieme ad alcuni compagni di scuola e di Istituto, costituisce la band Alter Ego a cui segue un progetto heavy metal chiamato the Sgrimboldz che parteciperà nel 2008 al contest segusino Suoni Giovani. Frattanto inizia una prolifica collaborazione live con il cantante di origine colombiana Felipe Romero, esperienza ricca e variegata che gli permette di sperimentare un nuovo linguaggio lontano dalla durezza del metal. Nel 2010 viene chiamato a suonare con una band consolidata, gli Alieno di Vetro, dalle sonorità elettroniche new wave con cui condividerà 4 anni e tantissime esperienze di palco in giro per l’Italia, nonché la realizzazione di un EP: “In Fase”. Nel 2011 viene chiamato come secondo chitarrista nella band Sangre Rebelde, di ispirazione decisamente hard rock, dove militerà fino al 2014. Oltre ai suoi progetti di cover, perlopiù acustici, con il fratello Riccardo, ha partecipato a molti live e registrazioni di gruppi esterni, tra cui, ultime in ordine di tempo, quelle di alcune chitarre acustiche dell’album “The memory of a madman” della band prog rock Closure.

 

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti