Norme per gli insegnanti

 

  1. Il personale che accetta l’incarico è tenuto all’osservanza degli impegni assunti e concordati, nonché delle norme di comportamento riassunte nel seguente regolamento interno.

  2. Gli incarichi di collaborazione sono limitati all’effettiva durata dei corsi e possono essere revocati in qualsiasi momento per motivate ragioni.

  3. La prestazione professionale è retribuita dall’Istituto in base alle ore effettivamente prestate e concordate con la direzione all’inizio dell’anno scolastico. Qualsiasi variazione dell’orario verrà tempestivamente comunicata dalla segreteria.

  4. Ad ogni docente ad inizio anno sono assegnati i giorni, gli orari e l’aula in cui effettuare le proprie lezioni: gli insegnanti sono tenuti a rispettarli e non modificarli se non per seri motivi e in ogni caso sempre previa autorizzazione del Direttore dei corsi.

  5. L’insegnante, nell’accettare l’incarico, s’impegna a fornire la propria prestazione professionale senza interruzioni, se non per impedimenti dovuti a comprovati motivi.

  6. Le assenze degli insegnanti devono sempre essere recuperate.

  7. Nel caso di improvviso impedimento, l’insegnante dovrà dare tempestiva segnalazione telefonica della propria assenza alla segreteria e al Direttore ed occuparsi personalmente di avvisare gli allievi, indicando contestualmente se possibile la data del recupero che deve essere compatibile con l’uso dei locali e la disponibilità degli allievi stessi.

  8. A partire dalla seconda lezione consecutiva di assenza, l’insegnante deve essere sostituito da un supplente (indicato da lui stesso o dalla direzione). Il relativo emolumento sarà a carico del titolare di cattedra.

  9. Data la specificità dell’incarico, che prevede l’osservanza di un orario ben preciso, l’insegnante è tenuto a svolgere la lezione nel pieno rispetto dell’orario stabilito con responsabilità e professionalità: non deve assentarsi durante lo svolgimento della lezione stessa ed ha l’obbligo di utilizzare tutto il tempo che l’allievo ha concordato con la direzione.

  10. L’insegnante è tenuto a prestare la propria opera in stretta collaborazione e sotto il coordinamento del Direttore artistico.

  11. E’ obbligo di ogni docente partecipare alle riunioni con gli altri insegnanti indette nel corso dell’anno dal Presidente o dal Direttore artistico.

  12. E’ fatto espresso divieto ai docenti di impartire nel corso dell’anno scolastico lezioni private agli allievi della scuola a titolo oneroso, né si possono impartire lezioni private nei locali dell’Istituto.

  13. E’ fatto espresso divieto ai docenti di proporre sul territorio iniziative musicali in nome dell’Istituto: ogni eventuale proposta dovrà essere sottoposta al Direttore ed autorizzata dal Consiglio Direttivo.

  14. Alla fine del 1° quadrimestre ogni docente deve comunicare al Direttore e/o alla segreteria i voti di ogni allievo, espressi in decimi. Alla fine del 2° quadrimestre, oltre alla suddetta valutazione, ogni docente deve compilare il libretto personale dell’allievo.

  15. I docenti non sono autorizzati a ricevere iscrizioni, né quote associative per conto della segreteria.

  16. I docenti sono responsabili della custodia degli allievi dall’inizio alla fine della lezione secondo l’orario indicato nel proprio calendario.

  17. Gli insegnanti sono tenuti a far rispettare agli allievi il presente regolamento interno.