Un po' di storia...

Il progetto di un istituto musicale in Susa nasce nel 1977 all’interno del Lyons Club Susa-Rocciamelone il cui presidente era, in quegli anni, Ferruccio Merlano, compositore e musicista segusino.

Viene costituita una scuola di tipo cooperativistico, senza scopo di lucro.

Nei primissimi anni sono aperti solo pochi corsi tenuti da docenti del Conservatorio di Torino (teoria e solfeggio dal M° Revelli, pianoforte dal M° Verdirame e clarinetto dal M°Annunziata). 

 

Negli anni seguenti l’Istituto si avvarrà ancora della collaborazione di musicisti di prestigio, tra i quali il maestro Francesco Prestia.



G. B. Somis: …chi era costui?

 

Giovanni Battista Somis nacque a Torino il giorno di Natale del 1686.

La sua era una famiglia di musicisti al servizio dei Duchi di Savoia, e pertanto ricevette i primi insegnamenti musicali da suo padre, Francesco (1663 - 1736).

Successivamente partì per Roma dove si perfezionò presso il celebre compositore e violinista Corelli. Pare – ma non se ha certezza - che sia stato anche discepolo di Vivaldi a Venezia.

Intorno al 1710 fece ritorno a Torino, e tutta la sua carriera si sviluppò come violinista della Cappella Ducale.

Ebbe molti allievi: tra gli italiani il più celebre fu Gaetano Pugnani (a sua volta poi insegnante del grande Giambattista Viotti); addirittura i suoi allievi francesi possono essere considerati capostipiti della scuola violinistica del loro paese.

Viaggiò raramente e la sua celebrità fu più che altro dovuta all’attività di insegnante. Si ricorda un solo suo viaggio a Parigi nella primavera del 1733, dove si esibì al “Concert Spirituel” e venne così apprezzato da essere lodato come “l’ultima perfezione”, guadagnandosi l’appellativo di “più favoloso archetto d’Europa”.

A lui si deve la diffusione in Piemonte ed in Francia dello stile violinistico di Corelli, e ciò lo ha reso famoso più della sua produzione, peraltro importante, di ben centocinquanta concerti per violino e ottanta sonate e trii, andati in larga parte perduti.

Ricoprì per circa cinquant’anni l’incarico di secondo violino della Cappella Ducale in Torino, in coppia con suo fratello Giovanni Lorenzo.

Morì nel 1763.

 

 

Federica Pacchiotti


Sede centrale

Istituto Musicale G.B. Somis

C.so Trieste, 15

10059 Susa (TO)

somis.scuoladimusica@libero.it

+39 348 9277098



I locali